Oxley Gin

Il rebranding di Oxley Gin: un nuovo packaging con chiusure Tapì che evidenzia il processo di distillazione a freddo

Oxley Gin, di proprietà del colosso Bacardi, ha ridisegnato il suo packaging per mettere in evidenza e raccontare visivamente il suo processo di distillazione a freddo.

Un rebranding che ne riflette il posizionamento sul mercato. Il nuovo packaging, corredato dalla chiusura Tapì T-Wood in faggio grezzo con personalizzazione al laser sul top e sul side, ha lo scopo di far rivivere la storia e la produzione di Oxley.

Questo particolare gin si contraddistingue per lo sviluppo di un innovativo processo di distillazione a freddo, volto soprattutto alla massima conservazione dei botanicals. Uno studio, durato otto anni, che rappresenta una piccola rivoluzione nel mondo del gin, pur mantenendosi all’interno dei confini della definizione di London Dry.

Innovazione ed esclusività sono i valori che stanno alla base di Oxley, i quali vengono confermati dalla produzione limitata di 240 bottiglie al giorno.

Il nuovo packaging riflette a pieno la natura del suo essere il primo gin distillato a freddo, attraverso l’utilizzo di colori morbidi come il bianco, il verde botanico e l’argento opaco pallido. Un richiamo al tradizionale secchiello del ghiaccio, anche per evidenziare le tecniche pioneristiche del sottozero.

Una bottiglia capace di raccontare anche attraverso la chiusura una storia ispiratrice, che è quella alla base al processo di produzione di Oxley Gin.

 

Scopri di più